Uncategorized

Limited edition

Le 7.30 di mattina. Sto davanti allo specchio, e sempre in ritardo, completo le operazioni di make up. Tra le mani mi capita una stupenda matita verde di kiko,  di un verde così intenso e brillante da essere ovviamente limited edition. Ormai introvabile. Cioè, potrai trovare qualcosa che vagamente le somigli, un colore che  si accosti ma non sarà mai uguale. Allora mi ritrovo a pensare che, chissà perché, tutte le cose belle della vita sono limited edition.

Il primo bacio, il batticuore e le emozioni dell’unico vero amore, le farfalle nello stomaco dei primi appuntamenti, i tramonti di settembre sulla tua spiaggia e sui tuoi sassi, le risate a crepapelle con tuo fratello e con i tuoi adorati cugini, i campi scout, le serate sul letto della tua coinquilina a raccontarsi gioie e dolori, le vasche sulla piazza, le passeggiate del sabato pomeriggio dopo la “riunione”, le notti in guardia medica con la tua amica di avventure e follie e i giorni nella sua casa a mare, quella indimenticabile “vacanza” in Romagna.

Sono limited edition anche quelle cose che non avresti mai pensato di rimpiangere un giorno, le liti con tua madre davanti a un camerino per una gonna troppo stretta o un golfino troppo nero, per quella differenza di gusti metafora ed espressione di un conflitto perenne. L’avresti strozzata e ora invece, quando, mentre ti aggiri tra scaffali e appendini, vedi le ragazzine accompagnate dai genitori vorresi essere al posto loro, tu che ora potresti comprarti anche un giubbino leopardato senza che nessuno te lo possa vietare.

Sono limite edition gli attimi di felicità che viviamo senza renderci conto dell’inestimabile  valore che hanno, che lasciamo passare distrattamente, senza essere capaci di congelarli in un angolo del nostro cuore e scongelarli nel microonde dei pensieri felici, quando la fame di affetto ci assale.

Quando vorresti che tutti i momenti ad edizione limitata tornassero ancora e si cristallizzassero lasciandoti sospesa a fluttuare nella dimensione dei 15, dei 18, dei 20 anni.

Intanto si è fatto tardi, la matita ha delineato il suo tratto deciso sulla mia palpebra un po’ stanca, ridando luce col suo verde intenso a un verde assonnato. Manca poco perché finisca, la userò con parsimonia e attenzione,  trattandola come si fa con le cose belle e mai scontate, ricordando che la vita stessa è limited edition.

Annunci