Uncategorized

Love September

IMG_2654

Sono nata a fine Maggio, quindi, volendo forzare un po’ i conti, potrei essere stata concepita a Settembre. Non ho il coraggio di chiedere quindi lo do per buono.

Questo spiegherebbe il mio amore per questo mese. Il profumo di terra bagnata, le spiagge vuote, il desolante scenario postatomico, il lento e indolente ritorno alla routine, l’abbronzatura che sbiadisce e porta via con sè il colore e il calore di un’altra Estate.

Bisogna essere un po’ Settembrini dentro per nutrirsi di questa malinconia, per assaporare il gusto un po’ amaro delle cose finite, per apprezzare il piacere della solitudine.

Ma Settembre non è solo fine: è anche inizio, è attesa del nuovo, di quello che verrà.

É quella dimensione del “tutto può accadere”. Lo chiamano il secondo Capodanno. Io il Capodanno l’ho sempre odiato: di tutte le feste è quella che mi mette più tristezza, con quei conti alla rovescia, quei vestiti scintillanti e quell’allegria forzata che ha un retrogusto di tristezza. Allora se proprio devo scegliere un capodanno scelgo Settembre.

Settembre è la scelta del diario nuovo, sono le giornate che si accorciano, è quel giubbino di jeans che indossi la sera con pantaloncini e scarpe aperte, è il buio che ti sorprende in un bacio in spiaggia, è quello spazio temporale in cui ci siamo coccolati tra l’esame di maturità e l’inizio della vita universitaria, trascinandoci tra piazza e lungomare, tra amori finiti e nuove amicizie, tra la paura dell’incognito e l’entusiasmo per una nuova avventura, nell’ultima stagione di libertà prima di diventare grandi.

Da anni, da quando faccio questo lavoro che ti costringe ad una vita disallineata e sfalsata rispetto a quella degli altri, Settembre non ha più quel significato di connessione profonda tra fine e inizio, ma ne ha assunto uno diverso, ancora più speciale.

É quella settimana tanto attesa che mi regalo per godermi il mio mare o per fare un viaggio quando tutti sono tornati a lavoro. É ritorno a una situazione di “quasi” normalità, perché in fondo anche la routine è rassicurante: i corsi della palestra che riprendono, i turni massacranti che finiscono perché tutti abbiamo finito le ferie, i nuovi progetti che prendono forma anche se spesso resteranno solo idee.

Però è bello crederci, sentire quella spinta propulsiva verso il cambiamento, anche piccolo. E ricominciare portando negli occhi e nel cuore i colori e le luci di un tramonto mozzafiato o di una luna piena riflessa nel mare.

Annunci

7 risposte a "Love September"

  1. Se non mi fosse venuta la febbre, questo inizio di settembre mi potrebbe anche stare un pochino simpatico…buona vacanza allora😘…anche io sono al mare, ma purtroppo non so se riuscirò a godermi questi ultimi giorni…Mannaggia!!!!😓

    Mi piace

I commenti sono chiusi.