Uncategorized

Tempo di partire, tempo di scegliere 

C’è gente che non ama cambiare letto, non riesce a dormire in una stanza diversa, io invece adoro svegliarmi e aprire gli occhi su una realtà che non sia la solita routine. Mi guardo intorno e mi chiedo per un attimo dove sono e poi sono subito pronta ad accogliere la giornata che inizia come un’interessante novità. È questa, in piccolo, una metafora del nuovo e del cambiamento, che a un livello più ampio continua a farmi paura.

E ora sono qui,  in una camera con un balcone vista Vesuvio, alla vigilia di un fantastico viaggio, una valigia pronta e uno zaino pieno di emozioni contrastanti: di speranza, di attesa, di ansia, di fottutissima paura.

E non per il viaggio, quello con bagagli e passaporti. Ma quello della vita, che ha deciso di riservarti un’altra, inaspettata, tappa.

Di chiederti di ricominciare da dove avevi lasciato per ricominciare.

E ora sto qui, a esplodere di gioia e a pensare a tutto ciò che si perde quando si sceglie di cambiare.

Perché non si può avere tutto. 

Ma a un certo momento della tua vita devi fare un po’ di conti e stabilire delle priorità.

Sapere cos’è più importante.

E ora, sarà l’età che avanza e il sentimentalismo che mi possiede, le mie priorità sono diverse.

Ora è tempo di tornare.

Annunci

6 risposte a "Tempo di partire, tempo di scegliere "

I commenti sono chiusi.