Uncategorized · vita

21 giorni

paola-di-lello-13-nov.jpg

Siamo al giorno 21.

21 è il numero di giorni necessari per cambiare un’abitudine, attraverso la costruzione di nuove reti neurali, indicato da Melz nel suo “Psicocibernetica” e ripreso da altri autori. E’ un concetto un po’ approssimativo e contestato da studi seguenti che hanno dato altri numeri, ma, tutto sommato, per quanto mi riguarda, i 21 giorni hanno sempre funzionato.

E ora sono al ventunesimo giorno della mia nuova vita e la vecchia mi sembra già così distante, un capitolo chiuso per tante cose, una sorta di dimensione onirica durata otto anni.

Distante da ciò che mi ha fatto male, dalle cose che non hanno avuto compimento, da un vecchio modello di comportamento.

Nel cuore sempre la vicinanza e l’amicizia dei momenti belli e delle persone speciali, ma adesso inizio a sentire mia anche questa dimora un po’ arrangiata, questo panorama, questi colori.

A non sentirmi spaesata e disorientata.

Sento quel frizzante piacere di guardare alla vita con occhi nuovi, di perdermi in strade sconosciute, di costruire, giorno per giorno, nuovi punti di riferimento.

In fondo il cambiamento è come una noce a fine serata davanti a un camino acceso: è un po’ una seccatura rompere il guscio ma quando inizi a deliziarti col suo contenuto non smetteresti mai…

 

 

Annunci