amore · Uncategorized

Teoria “stronzer”

gender

 

Ho elaborato una mia teoria sugli stronzi. Statemi a sentire che ve la enuncio. Richiama un po’ la teoria “gender”, per cui la chiamerò teoria “stronzer”.
Abbiamo visto che esistono gli eterosessuali convinti ( e tra loro una buona quota di omosessuali latenti), gli omosessuali (che fino a ora sono gli unici che sanno quello che vogliono) e i bisessuali (quelli che se la passano meglio in realtà, perchè dover scegliere quando “tu gust is megl che uan?”).
Allo stesso modo esistono altre tre tipologie di uomini:
Gli stronzi acclarati. Quelli che vengono preceduti dalla loro fama, i belli e dannati, i dongiovanni, gli irresistibii e irraggiungibili che trattano le donne come Kleenex.
In questa categoria inserisco la sottocategoria degli stronzi dichiarati. Quelli che, dopo il primo o il secondo accoppiamento, ti rivelano la loro idiosincrasia verso le relazioni stabili e intonano un gioioso inno alla vita da lupo solitario e al disimpegno.
In realtà in ciò esiste una contraddizione formale, lo ammetto. Perché se uno ti dice che è stronzo in effetti ti sta dando la possibilità di scegliere quindi tanto stronzo non lo è. Ma non sono in vena di sillogismi.
Poi ci sono i “bravi ragazzi”. Quelli che in una donna vedono una possibile compagna, che non si perdono in storielle, che sono capaci di costruire, che hanno avuto solo storie “serie” e lunghe. Quelli che sono straconsigliati e strasponsorizzati. Quelli che poi, finisce che li lasci tu (diciamolo).
Ma la categoria senza dubbio più interessante è quella dei “BIMORALI”. Quelli che in una donna vedono una possibile compagna, che non si perdono in storielle, che sono capaci di costruire, che hanno avuto solo storie “serie” e lunghe. Quelli che sono straconsigliati e strasponsorizzati.
Ma che all’occorrenza -cioè con te- si trasformano in adorabili stronzi da sbattere con la testa al muro fino a farli diventare carta da parati.
Io ho un talento tutto particolare in questo campo, nel far venir fuori lo stronzo anche dal migliore dei bravi ragazzi.
Cioè anche il più sfigato degli sfigati, quello che è sempre stato mollato, con me, magicamente ringalluzzisce e assurge a “trombeur de femme”.
Sono una sorta di Re Mida al contrario. E questa cosa, un giorno, qualcuno me la dovrà spiegare.

Annunci

6 risposte a "Teoria “stronzer”"

  1. E se il bimorale attuasse invece con te la tattica dello stronzer bivalente per metterti alla prova? ovviamente con questo non dico che tu dovresti sottostare al test… ma molte donne restano accoppiate o si sposano sventolando la bandiera de ” chi la dura la vince”. Buon weekend Animefrag!

    Mi piace

I commenti sono chiusi.